17 gennaio, 2006

Musico...che?

Categorie: [FAQ] [Riflessioni]

Musico... che? Fu esattamente questa l’esclamazione interrogativa che mi venne rivolta dall’impiegato dietro il bancone professione dell’Ufficio Anagrafe di Villafranca di Verona, nel settembre del 1996, quando dichiarai la mia professione. La stessa scena si era ripetuta tre anni prima al Comune di Castel d’Azzano. A rigor di logica prima di parlare di Riconoscimento per chi fa musicoterapia, bisognerebbe che qualcuno si preoccupasse di far conoscere questo mestiere. Una delle finalità di questo blog di musicoterapia vorrebbe essere proprio quella di far arrivare qualche cenno su questa professione anche a chi non bazzica cliniche e centri terapeutici tutti i giorni.
Ho il terrore di quando andrò a rinnovare la Carta d’Identita nel 2007. Chissà se per quella data sarà tutto più semplice!

Categorie: [FAQ] [Riflessioni]
Tags: [] [] [] [] [] [] [] []

2 commenti:

Silvia ha detto...

Piu' che semplice.... che tutto sia piu' chiaro...lo spero per te e per quanti vivono nell'ombra davanti agli occhi ciechi dei potenti che si astengono dal divulgare informazioni (addirittura censurando spot)suelle malattie degenerative (tipo alzheimer) e, in assistenza, quanto si possa fare con la musica visto che con la medicina e la ricerca siamo ancora secoli e secoli indietro...Buon lavoro.

Paolo Alberto Caneva ha detto...

Ciao Silvia,
grazie per l'augurio e un augurio anche a te...ho l'impressione che quelli che per me sembrano problemi quando si confrontano con altre realtà si riducano a piccole cose :-)
Ho letto alcuni post del tuo Blog...sei grande!
bye
paolo